sabato 18 novembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Perché non c'è ancora uno Stato arabo palestinese? (con sottotitoli italiani)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Rav Jonathan Sacks spiega che cosa davvero è il movimento antisemita e razzista BDS (sottotitolato in italiano)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



Gli errori dell'America 11/11/2017

Fanno più danni gli americani che la peste l'escalation iraniana se vedete la storia degli ultimi 25 anni in medio oriente l'anno creata gli americani con la cacciata di saddam hussein che era l'ultimo baluardo anti iraniano che negli anni ottanta fece una guerra che inflisse all'Iran 1 milione di morti Ora gli hayatollah minacciano l'Arabia Saudita e tutti gli emirati del golfo e già sono i padroni di Yemen Siria Iraq e libano io penso che é ora di ripensare alla politica in quell'area prima che l'Iran si dotti di armi atomiche

Alberto Mieli

Gentile Alberto,

E' vero che gli americani hanno fatto molti errori che hanno provocato danni collaterali. E' vero che Saddam Hussein era una sicurezza contro l'Iran ma è anche giusto dire che lui stesso era un pericolo per tutto il Medio Oriente: L'Iraq è stato un grande demone laico come oggi l'Iran è un grande demone islamico, tra i due non saprei proprio quale gettare dalla torre. Non dimentichiamo la Libia distrutta da Obama che sta riempiendo l'Europa di musulmani. Dobbiamo sperare che l'Europa e il mondo occidentale, alla fine, ascoltino il "grido di dolore" di Israele e fermino la corsa all'atomica degli ayatollah. E' solo un'illusione per il momento ma è il caso che si diano una svegliata prima che sia troppo tardi lasciando a Israele il compito di eliminare il pericolo incombente come fece nel 1970 con l'Operazione Babilonia che distrusse il reattore nuclerare Osirak salvando così il mondo.

Un cordiale shalom

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT