lunedi` 20 novembre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Mordechai Kedar: la minaccia di Iran e Hezbollah per Israele e la pace in Medio Oriente (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Perché non c'è ancora uno Stato arabo palestinese? (con sottotitoli italiani)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Aspettando il 25 aprile 22/04/2017
Aspettando il 25 aprile
Commento di Deborah Fait

A destra: la Brigata ebraica in corteo il 25 aprile

Forse speravamo che l'Anpi nazionale prendesse le distanze da quella di Roma? No, naturalmente, infatti eccoli al contrattacco. http://www.anpi.it/articoli/1738/e-in-atto-una-vergognosa-offensiva-contro-lanpi-si-salvaguardi-lunita-del-25-aprile "E' in atto una vergognosa offensiva contro l'Anpi. Si salvaguardi l'unità del 25 aprile". Ah così? E chi sono stati quelli che per primi hanno invitato a partecipare i filonazisti palestinesi? Chi è che ha permesso che per anni costoro sputassero, strappassero, pestassero sotto i piedi la bandiera della Brigata ebraica? Chi ha permesso le aggressioni a coloro che marciavano sotto quella bandiera gloriosa? Chi se non l'Anpi e, invece di vergognarsene e prendere finalmente le distanze da chi usurpa valori non suoi, ha anche il coraggio di protestare e di fare la vittima.

"Le bandiere fondamentali saranno quelle della pace e della Resistenza", scrivono. Ahhh ma davvero? E allora cosa ci facevano ogni anno le bandiere palestinesi, le stesse che sventolavano per omaggiare Hitler? Adesso fanno le vittime quando loro per primi hanno permesso la partecipazione di cani e porci, rendendo la Festa del 25 aprile un'accozzaglia scandalosa e antisemita. I palestinesi sono stati alleati del nazismo durante tutto il periodo della II Guerra Mondiale, i palestinesi facevano i guardiani nei lager al comando del Muftì parente di di Arafat. I palestinesi e loro amici hanno fatto del 25 aprile una giornata di violenza e di odio contro Israele, hanno ridotto a zero i valori della Liberazione, nei territori che oggi occupano vige la dittatura, sono stati gli inventori del terrorismo internazionale.

Con che diritto l'Anpi permette a questa gente (per la maggior parte italiani che hanno abbracciato in toto la causa palestinese, cioè negare Israele e i suoi diritti) di partecipare ai cortei di quella che dovrebbe essere la più bella e la più allegra festività italiana? Ruth Dureghello e la comunità di Roma fanno bene a non aderire alle manifestazioni organizzate dall'Anpi evitando di essere aggrediti da sclamanati fascisti con le bandiere rosse e palestinesi. Credo che con questo comunicato la direzione dell'Anpi abbia dato un ulteriore brutto colpo alla storia d'Italia e di chi è morto per liberarla portando alta la bandiera della gloriosa Brigata ebraica.

Immagine correlata
Deborah Fait
"Gerusalemme, capitale di Israele, unica e indivisibile"
"Non si chiama Cisgiordania, si chiama Giudea e Samaria"


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT