sabato 21 ottobre 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Intervento in difesa di Israele all'Onu del Principe Verde, figlio di Hamas (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Israele si prepara a ogni tipo di attacco da parte dei terroristi di Hezbollah (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



 
Deborah Fait
Commenti & TG news watch
<< torna all'indice della rubrica
Le vere radici dello Stato Islamico: proibito rivelarle 18/06/2015
 

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/2015/notizia/isis-bimbi-pronti-a-uccidere-obama_2117106.shtml

16 giugno, sia TGCOM 24 che i telegiornali di Italia Uno, dalle 15.35 in poi, hanno mandato in onda un servizio terribile su come vengono addestrati ad uccidere i bambini dell’Isis, lo Stato Islamico, quello nero come la pece. Bambini che minacciano di morte Obama e tutti gli infedeli. http://www.memri.org/clip/en/0/0/0/0/0/0/4960.htm

 

Benissimo, perfetto! Denunciare queste brutture, questi veri e propri stupri dell’animo di bambini che dovrebbero vivere la loro infanzia in modo sereno e innocente, è sacrosanto!
Peccato che queste denunce vengono fatte soltanto da quando esiste l’Isis, peccato davvero, perchè noi denunciamo da anni quello che avviene nei territori cosiddetti palestinesi contro “quei bambini”, i bambini palestinesi, rovinati, generazione dopo generazione, dall’indottrinamento all’odio e dall’incitamento alla violenza.
Da decenni i palestinesi, da Ramallah a Gaza, organizzano campi di addestramento per bambini a partire dai 6 anni di età. http://www.rightsreporter.org/i-bambini-di-gaza-addestrati-al-terrorismo-silenzio-delle-ong/

Ne ho scritto, molti altri lo hanno fatto tante tantissime volte, senza che nessun telegiornale si degnasse di riprendere la notizia e parlarne. Tutto cadeva nel vuoto, gettato al vento, a gente sorda e muta, a professionisti del “nonvedo-nonsento- nonparlo” perchè i palestinesi non si toccano e le loro porcherie non vanno denunciate mai e poi mai!
Campi estivi ( molti finanziati da fondi europei!!!) dove bambini e bambine ( loro non fanno discriminazione tra sessi, tutti uguali per imparare a odiare e a uccidere) dove istruttori insegnano l’arte del coltello su pupazzi con la Stella di Davide, campeggi dove si fa il lavaggio del cervello, dove l’ebreo viene definito maiale, scimmia, essere disumano...ricorda qualcosa? Dove si insegna come si rapiscono gli israeliani per poi invariabilmente torturarli e ucciderli.

Date un’occhiata a questi link, non c’è che l’imbarazzo della scelta. http://skeptikai.com/2013/05/02/hamas-israel-ceasefire-ends-as-gaza-schools-drop-sports-for-military-training/
http://www.gettyimages.com/detail/news-photo/palestinian-boys-take-part-in-a-semi-military-exercise-news-photo/450363862 https://www.idfblog.com/hamas/2012/01/05/hamas-summer-camps-training-to-kill/ http://carolineglick.com/hamas-and-the-nexus-of-global-jihad/

persino Haartz ne parla: http://www.haaretz.com/news/middle-east/.premium-1.641902 esistono anche decine di clip e video dove attraverso i cartoni animati si procede all’indottrinamento dei più piccoli perchè imparino a odiare gli ebrei praticamente dalla culla. http://www.memri.org/clip/en/0/0/0/0/0/0/4934.htm http://www.israele.net/il-mondo-non-deve-conoscere-lindottrinamento-antisemita-palestinese
http://www.israele.net/c-un-problema-abu-mazen-un-mentitore http://www.israeledossier.com/varie/La%20fabbrica%20dei%20martiri%20bambini.htm


Dai vari link postati ( ma ne potete trovare mille altri) noterete che lo scandalo è di vecchia data, lo stupro delle menti dei bambini palestinesi ha avuto inizio con Arafat per proseguire, senza una sola condanna dell’ONU (si, la stessa ONU che sforna almeno un’ interrogazione al giorno contro Israele), senza una sola denuncia da parte delle democrazie occidentali che oggi sbraitano, giustamente, contro gli abusi dell’Isis, aggiungendo però, invariabilmente, il commento “Questo non è l’Islam”

Avete mai sentito un telegiornale italiano denunciare abusi sui minori palestinesi? Mai! Non solo, fanno anche peggio, omettono, nascondono la verità, sono capaci di snocciolare l’elenco dei paesi che addestrano bambini soldato ...meno che ...la....chi?....Palestina, naturalmente!
Chissà come mai si riempiono la bocca con la parola Palestina quando devono delegittimare o demonizzare Israele ma quando si tratta di informare sulla barbarie di questa popolazione e della loro classe dirigente, allora si tace. Incominciamo a denunciare noi!
Basta dire “tanto non serve a niente”! Serve eccome! Bisogna solo avere la costanza di farlo, senza mai perdere un colpo. Incominciamo col dire che i palestinesi sono stati i maestri del Califfato nero anche nell’abuso dei bambini! Diciamolo! A tutti!

Deborah Fait
“Gerusalemme, Capitale di Israele, unica e indivisibile”

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT