lunedi` 24 aprile 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Chi difende davvero i diritti umani all'Onu? (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

L'intervento di Hillel Neuer all'Onu nel giorno dell'odio contro Israele (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



 
Angelo Pezzana
Israele/Analisi
<< torna all'indice della rubrica
‘Proteggerò Israele e farò valere l’accordo con l’Iran’ 31/07/2016
‘Proteggerò Israele e farò valere l’accordo con l’Iran’
Lettera da Gerusalemme, di Angelo Pezzana

Ecco la pagina dedicata ieri da IC alle preferenze degli israeliani per le presidenziali americane: http://www.informazionecorretta.com/main.php?mediaId=6&sez=120&id=63264

Immagine correlata
Donald Trump, Hillary Clinton

Nel discorso di accettazione della candidatura a presidente degli Stati Uniti, Hillary Clinton ha, tra l’altro, dichiarato che “ proteggerà Israele e farà valere l’accordo con l’Iran“, quello che di fatto permetterà a Teheran di costruire l’arma nucleare. “Sono orgogliosa” – ha detto - “di avere chiuso la vicenda del nucleare senza che si sia sparato un solo colpo“.

Chi aveva ragione di esserne orgoglioso era soprattutto l’Iran, lui sì, senza sparare un colpo, era riuscito a ottenere ciò che voleva: la fine delle sanzioni e l’arma nucleare. I media israeliani più importanti, in controtendenza rispetto al sondaggio dei giorni scorsi che danno in testa Trump nelle preferenze degli israeliani, sono apertamente dalla parte di Hillary.

Immagine correlata

Ci sembra opportuno segnalarlo, raramente un candidato alla Casa Bianca è riuscito a mettere d’accordo gli analisti di varie tendenze politiche nel giudicare l’eventuale vittoria del repubblicano Trump la fine della democrazia in America. Chi non prende posizione è il governo israeliano. “Aspettiamo di conoscere il risultato delle elezioni”, ha dichiarato Netanyahu.


Angelo Pezzana


http://www.informazionecorretta.it/main.php?sez=90
www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT